Gli Spettacoli


INTARSI
Compagnia di circo EIA


Piccole strutture, un trampolino, una bascuola e quattro uomini…Quattro acrobati che si osservano, si studiano, si scontrano, si lanciano e ci trasportano nel loro viaggio metaforico : incontri, rivalità, destrezza, cadute, giochi di potere, seduzione, manipolazioni, un “intarsio” di frammenti di vita che sono specchio delle relazioni umane. Un circo in continuo movimento, uno spettacolo d’impatto, poetico e divertente, un momento che suscita un affetto sincero per questa strana bestia che è l’essere umano.


MINUetTI
Fabbrica C


MINUetTI indaga il tempo e la sua percezione, la temporalità in cui viviamo, che non è cronologica né logica. Viviamo nell’ora, ma anche nella memoria e spesso nei desideri delle azioni future. In scena il collettivo vive in un tempo definito dalla scansione ripetitiva di un minuto. Quanto e cosa può esistere all’interno di un solo minuto? I minu(et)ti sono il risultato della visione espansa del circo contemporaneo: musica, canto, parola e video art, un’esplorazione scenica di sovrapposizione dei diversi media con i quali ci rincontriamo nel quotidiano.


CYRANO DANS LA LUNE
Deriva Clun


Una Luna, una valigia, una spada e due attori-clown. Una storia dai risvolti a volte comici, altre volte tristi, quella di Cyrano de Bergerac. Una storia che ha l’urgenza di essere raccontata ancora oggi perché Cyrano è uno spadaccino, un fanfarone, con il naso di un clown e l’animo di un poeta. Un cavaliere coraggioso che arde d’amore e soffre per il suo invadente naso. Il suo è il fallimento di un innamorato alla vita, alla Luna. Perché in questo mondo, ancor’oggi, lui si difende come può e difende la sua libertà. Perché, aldilà del personaggio, c’è un uomo pronto per il suo ultimo viaggio. Verso la Luna.


UOMO CALAMITA
Circo el Grito / Wu Ming 2


“L’Uomo Calamita era diventato il bandito più ricercato della zona, con un premio di dieci chili di sale per chi forniva indicazioni utili alla sua cattura. Si diceva che i nazisti, per scovarlo, avessero costruito una bussola apposta, e trappole piene di rottami, per attirarcelo dentro.” Tra spericolate acrobazie, colpi di batteria e magie surreali, la voce dal vivo di Wu Ming 2 guida lo spettatore in un circo clandestino durante la seconda guerra mondiale: Uomo Calamita è la storia di un supereroe assurdo che combatte l’assurdità del fascismo.


AYMGDALA
Cie Catalyst


Si tratta di una performance che riflette la presenza umana nell’ambiente naturale. Amygdala riproduce gli aspetti legati allo stravolgimento della Terra, utilizzando gli stessi materiali implicati nel suo cambiamento. Amygdala mischia l’animato con l’inanimato, l’umano col sovrumano, il corpo circense e l’arte-oggetto, con l’ intenzione di scandagliare le diversità create tra di essi. Ispirandosi al tradizionale formato di “installazione” esposta in luoghi d’arte, i partecipanti vengono immersi in un’esperienza intima e dinamica, chiedendo loro di superare le aspettative di intrattenimento.


VULNERABLE
Roberto Olivan


C’è chi prova a mostrarsi invulnerabile per proteggersi o per mostrarsi infallibile, ma curiosamente è ciò che meno funziona. Chi non mostra la propria invulnerabilità davanti a nessuna circostanza è come se non permettesse alla propria essenza di mostrarsi per quello che è, oltre la corazza. E ciò che la persona mi concede di vedere, è il punto in cui posso entrare in contatto con essa, quello in cui posso arrivare ad identificarmi col suo lato umano, creando un ponte intangibile di connessione tra gli individui. Essere vulnerabili semplicemente è ammettere che siamo essere umani. Anzi, credo che sia un atto di forza, di coraggio.

Mon OFF – Gli Spettacoli a Cavagnolo


TI LASCIO PERHCè HO FINITO L’OSSITOCINA
Giulia Pont


La fine di una storia d’amore è uno degli eventi più comuni e traumatici della vita di ognuno. Un dramma che spesso si riempie di risvolti comici, talvolta assurdi. Giulia tenterà di guarire il suo mal d’amore sperimentando in maniera folle il potere terapeutico del teatro: il pubblico diventerà il suo terapeuta. Una chiacchierata spassosa e coinvolgente dove pensieri, emozioni, disastrose manovre di riavvicinamento e improbabili consigli di parenti e amici s’intrecciano. Un gioco divertente, commovente e catartico.


RAGAZZA SERIA CONOSCEREBBE UOMO SOLO MAX 70 ENNE
Carla Carucci


“35enne, romantico che guarda dentro le persone, aspetta di finire tra le braccia di una donna capace di sorprenderlo. Desidero futuro insieme. Astenersi rumene e perditempo.”
Questa la speranza di Rosi: un amore per la vita.
Ma Raimondo non arriverà mai ed entrerà a far parte della lunga lista di appuntamenti al buio ai quali nessuno mai si è presentato. Rosi sprofonderà nella tristezza, ma troverà il modo di sublimarla vendicandosi sui ritagli degli annunci matrimoniali conservati per anni, scoprendo che… Un sorprendente finale ridarà a Rosi la speranza nella vita e nell’amore. Fino a quando?

 

La Scuola – va al circo


LUCILLA VOLA E BRILLA
Lara Quaglia


Una lucciola si è persa, forse abbagliata dalle troppe luci della città, forse stordita da smog e pesticidi, forse perché è un po’ pasticciona. Sola, non sa cosa fare, dove andare finché dei bambini la aiuteranno a ritrovare la strada di casa. Storie di lucciole e lanterne, di magici voli e fantastiche illusioni, tra paura del buio e magia della luce, coraggio di volare e paura di cadere.


C’ERA UNA VOLTA UNA BAMBINA
Once Danzateatro


C’era Una Volta una Bambina è una storia d’amore. E’ il racconto di un atto, fiducioso e sospeso del dono di sé all’altro. E’ il momento dell’ascolto silente che non ha aspettative. E’ il gioco di rifondare il linguaggio. E’ un’iniziazione. E’ la scena di un delitto antico. Un filo rosso teso tra obbedienza e scoperta, tra cultura e natura, tra la casa della nonna e il bosco del lupo.