Image
 
 

Progetti

Mon Circo è stato plasmato su basi
ferme e limpide quali lo sviluppo in
senso culturale del territorio, il
Monferrato astigiano, e lo stimolo
alla creazione di un amalgama
sociale.
Dietro alla proposta di spettacoli di
evidente rilevanza artistica e ai
progetti a sostegno della
connessione comunitaria, ci sta la
necessità di farsi promotori di una
piccola rivoluzione: sono gli esempi
coraggiosi e edificanti che abbiamo
incontrato al di fuori dell'Italia che
ci hanno fatto scoprire una grinta
fondamentale a fomentare i nostri
sogni, le nostre utopie e
soprattutto che il mugugno* non
canalizzato è il padre dell'inerzia e
della rassegnazione.
Noi vorremmo vedere la gente
uscire più spesso di casa, gente
che inizia a dubitare del valore
dello spettacolo che la tv propone,
che comincia a sviluppare
curiosità e si lascia sbalordire e che
magari ambisce a voler diventare
parte attiva di questo processo
che vuole abbracciare giovani, più
giovani e quelli che da tempo si
nascondono dietro a un "ma alla
mia età...".
Mon Circo non è esclusivo,
gerarchico o elitario, ma al
contrario aperto e goloso di nuove
proposte ed energie diverse.

* protesta prolungata e fastidiosa,
brontolio, borbottare per
scontentezza.
Attività collaterali organizzate da Mon Circo

BIG MAMA CIRCUS

Big Mama Circus sono le case che ospiteranno di volta in volta le varie compagnie, sono le famiglie del posto che oltre allo spazio fisico nelle loro case, avranno anche il tempo e la voglia di condividere la propria vita e la propria storia. Le compagnie avranno modo di assaporare direttamente, non solo il cibo, ma anche tutte quelle sfaccettature che rendono particolare una cultura; gli stessi artisti, nomadi per esigenza lavorativa ed emotiva, porteranno a loro volta quell'aria di freschezza che trasportano sempre le novità con le mille avventure dei viaggi, i loro colori e i loro luoghi. Praticamente un airbnb del circo, famiglie che accolgono nella pienezza della loro quotidianità con la disponibilità a raccontare, a illustrare e a portare nel vivo della cultura locale chi non conosce o non ha mai visto il Monferrato. Vuoi diventare una Big Mama Circus?
contattaci!

BURATTINI
SENZA FILI

Abbiamo voluto custodire il nome con cui anni fa era stata battezzata la compagnia amatoriale ( e con quanto amore) dei genitori della Scuola Materna di Montiglio M.to che dal 2015 si incontrano per portare in scena lo spettacolo di fine anno. L'infaticabile Maestra Giovanna è stata la condizio sine qua non per cui delle madri e dei padri hanno deciso a un certo punto di affrontare il palcoscenico. Una semplice ed efficace maniera per creare legami e conoscenze tra chi ancora, non si era mai rivolto la parola, approfittando in un secondo tempo per raccogliere un cospicuo fondo scolastico con le entrate dello spettacolo, viste le ridotte risorse delle scuole italiane. Quest'anno, con l'arrivo del Mon Circo, c'è la volontà di creare una continuità e anche una sorta di solidità e di fiducia da parte degli stessi genitori, questa volta verso sé stessi in relazione alla scena. Facendo il classico due più due, ci siamo detti, creiamo un laboratorio gratuito per tutti i genitori che vogliono mettersi un po' più a loro agio con la scena, mettendo a disposizione le nostre conoscenze e le nostre esperienze di anni e anni in pista e proviamo a vedere quale sarà il risultato di quest'unione. Tutti invitati allo spettacolo di fine anno! Sei un genitore della zona e vuoi fare parte dei Burattini senza fili?
contattaci!

LA POLTRONA
DELL' ARTISTA

Abbiamo fortemente voluto ritagliare un momento post spettacolo in cui spezzare la barriera tra chi assiste e chi "gioca" (jouer, dal francese, per indicare non solo il recitare, ma l'essere in scena in ogni sua sfumatura traendone godimento, come nel gioco appunto). che non smettiamo mai di rivendicare come mezzo e scopo di questa mini rivoluzione di cui facciamo parte, e conoscersi, stimolarsi all'apertura verso l'altro e il diverso. Quinta Parete Open è un progetto che nasce per la cura dell'audience development e dell'audience engagement in Italia e che ci affiancherà in questa proposta che vuole rendere il pubblico parte attiva del Mon Circo. Approfitteremo dell'esperienza di questa associazione per riuscire a creare un momento speciale in cui prenderci cura degli spettatori e renderli in qualche modo protagonisti. La Poltrona dell'Artista è più un momento e non luogo, in cui mettersi comodi e aprirsi alle curiosità non unilaterali a partire dallo spettatore solamente, ma in entrambe le direzioni. Raccontarsi un po', incoraggiarsi vicendevolmente nel coltivare i sogni,
Slide

LA SCUOLA
VA AL CIRCO

“La scuola va al circo” è un progetto sviluppato a partire dalla volontà di curare uno spazio rivolto ai più giovani, un'azione che ha a cuore quelli che saranno i cittadini, nonché il pubblico di domani, trovando uno spunto in più per stimolarli in maniera profonda e curiosa. Mon Circo basa la sua vocazione sull’apertura, sulla condivisione dei rapporti umani e sul fermento artistico e culturale. L'arte, e in questo caso la proposta di spettacoli per scuole, da quelle dell'infanzia agli istituti superiori, è un altro linguaggio, probabilmente ancora inesplorato a quell'età, ma fruibile da questo nuovo pubblico. Il teatro, il circo per le nuove generazioni sono incentrati su riflessioni sensibili sull'umanità, su temi imprenscindibili del nostro tempo (l'ecologia, i rapporti umani, il rispetto, la fiducia...), argute e profonde metafore che ben si adattano ai diversi programmi scolastici. Ogni anno verrà scelto un tema sul quale impostare la proposta didattica, speriamo di crescere sempre di più per poter offrire una scelta molto più ampia. Il tema di quest'anno è la diversità come ricchezza: come persone con indoli differenti, credenze e storie possano scoprirsi, apprezzarsi per trovare forza a vicenda e affrontare grandi difficoltà.

FOTO

 


 


DOVE TROVARCI